Castelli di sabbia

In riva al mare, sul bagnasciuga, a una distanza tale da non essere nemmeno lambita dalle onde, la costruzione del castello, quando è fatta bene, richiede delle ore, anche se ci si lavora in due.

Talvolta si finisce al tramonto e sai benissimo che, con l’avanzare della sera e della marea, non resterà più niente di tutto il lavoro fatto.

Già l’indomani mattina, le onde e il vento avranno disfatto la vostra opera.

Lo sai perché è già successo altre volte, ma continui lo stesso a costruire per il divertimento e la soddisfazione del momento.

Non resterà niente del vostro castello di sabbia, al massimo una foto.

Però continui a farlo e a rifarne.

Ancora ed ancora.

Anche quando la persona che ha costruito con te decide di calpestare le torri e le mura e di distruggere tutto, prima che lo facciano il vento e il mare.

Anche se ci resti male lo stesso, pur sapendo che si è soltanto accelerato un processo inevitabile.

E, nonostante tutto questo, tu continui a costruire.

Ancora ed ancora.